Galeotta fu la cena…



Stasera esco, vado in carcere. No, niente lapsus...è proprio questa la formula delle Cene Galeotte, cucinate da grandi chef insieme ai detenuti del carcere di Volterra, a scopo di beneficenza.
Ho avuto la fortuna di partecipare all’ultimo appuntamento di quest’edizione il cui ricavato è andato all’Alto Commissariato
per i Rifugiati delle Nazioni Unite (UNHCR). 
Venerdì 26 giugno è stata una serata speciale contraddistinta da un impagabile senso di libertà (anche se potrebbe sembrare un paradosso) e da un’insolita leggerezza: cellulare, borsa, tablet e macchina fotografica sono rimasti in custodia delle guardie all’ingresso del carcere. 





Varcando la soglia del carcere si ha l’impressione di intraprendere un viaggio sospeso nel tempo tra l’atmosfera di un castello medievale immerso in un paesaggio mozzafiato e un giardino esotico ricco di frutti e drappi colorati. 


 I profumi mediterranei della cucina di Filippo La Mantia, che ha guidato i detenuti ai fornelli, hanno completato la magia.  Un menù dalle radici ben salde nella tradizione siciliana, con contaminazioni mediterranee, a base di spezie e frutta secca: al posto d’onore la Caponata di melanzane ed il Cous Cous. Ad esaltare i piatti ci hanno pensato i vini offerti dal Podere La Regola di Riparbella (PI), una delle aziende più dinamiche e interessanti del territorio. Il proprietario, l’avvocato Flavio Nuti, è anche l’attuale delegato della Fisar-Delegazione Storica di Volterra, che è partner del progetto e si occupa sia della selezione delle aziende vinicole, sia del servizio dei vini ai tavoli. 



Le Cene Galeotte sono possibili grazie all’intervento di Unicoop Firenze, che oltre a fornire le materie prime assume i detenuti retribuendoli regolarmente. Il progetto è realizzato con la collaborazione del Ministero della Giustizia, la direzione della Casa di Reclusione di Volterra, la supervisione artistica del giornalista Leonardo Romanelli. Non vi resta che attendere la prossima edizione e provare di persona, per tenervi aggiornati www.cenegaleotte.it

Daniela Mugnai
per A Tavola con il Sorriso
Post Author

Daniela Mugnai

Ben trovati! Adoro la cucina, i libri, l'arte e i colori in tutte le loro sfumature.

Mi occupo di comunicazione strategica, in particolare nel settore eno-gastronomico e culturale.

Nessun commento:

Posta un commento